LE AVVENTURE DI TINTIN

image

image

L’uscita di una nuova pellicola cinematografica dedicata a
Tintin, diretta e co- prodotta da Steven Spielberg, ha riacceso
in tutto il mondo l’interesse verso il personaggio creato nel
lontano 1929 dal belga Hergé. Oltre alla ristampa dei volumi
a fumetti, alla riproposizione della serie animata e a
un ’invasione di gadget di ogni genere, non poteva mancare
una trasposizione in videogioco, che sarà disponibile nei
negozi entro la fine di ottobre.
TRE AVVENTURE IN UNA
Le Avventure di Tintin riproporrà con discreta fedeltà
situazioni e ambientazioni presenti nell’ omonimo film,
ispirate a loro volta a tre volumi della serie a fumetti (Il
Granchio d ’Oro , Il Segreto del Liocorno e Il Tesoro di
Rackham il Rosso). Partendo da queste basi, il gioco si
svilupperà seguendo le classiche meccaniche dei titoli action
con combattimenti, sequenze platform ed enigmi che
saranno di tanto in tanto intervallati da livelli studiati per
spezzare il ritmo e garantire una maggiore varietà di
situazioni .
Le due fasi a cui abbiamo assistito nel corso di una
presentazione per la stampa durante la recente Gamescom
di Colonia testimoniavano chiaramente quanto appena
scritto e hanno mostrato Tintin alle prese con una gita in una
caverna e con un volo a bordo di un biplano. La sezione
platform era caratterizzata dalla presenza di enigmi piuttosto
semplici (ad esempio attivare alcune piattaforme colpendo
dei bersagli) e da una discreta varietà di opzioni per quanto
riguarda i combattimenti. Oltre ad affrontare direttamente i
propri nemici, Tintin ha sfruttato l’ambiente circostante per
ridurre i rischi derivanti dalla presenza di più avversari da
affrontare contemporaneamente : nascondersi in un barile
per eseguire un attacco alle spalle o utilizzare alcuni oggetti
(tipo degli enormi palloni) per colpire più nemici in sequenza
o per far cadere un lampadario sulle loro teste sono solo
alcune tra le possibilità a disposizione.
Anche le fasi in volo sono incentrate su meccaniche
tipicamente arcade: pilotare l’aereo non presenta particolari
difficoltà, grazie anche a un sistema di controllo limitato al
minimo indispensabile . Dopo una parte iniziale ambientata
in un canyon, in cui l’ obiettivo era semplicemente quello di
evitare sporgenze e massi , l’azione si è spostata in uno
spazio più ampio, dove Tintin ha dovuto affrontare diversi
caccia nemici. Una rapida sparatoria volante e il single player
hanno poi lasciato spazio alla modalità multigiocatore
cooperativa .
AVVENTURE IN COMPAGNIA
Se, come abbiamo già scritto in precedenza, lo Story Mode di
Le Avventure di Tintin trae ispirazione dalla pellicola
cinematografica, la situazione cambia radicalmente nella
modalità Cooperativa. L’azione abbandona infatti il mondo
reale per lasciare spazio a un universo fittizio, basato
completamente sui sogni del Capitano Haddock . L’ obiettivo
di ogni missione è semplicemente quello di raggiungere
l’uscita e, per riuscire in questo compito, è fondamentale la
coordinazione di azioni e movimenti tra i due giocatori. Sono
disponibili sei differenti personaggi (al momento sono stati
confermati Tintin, il cane Milù, il capitano Haddock e
Thompson) con abilità differenti da sfruttare in particolari
frangenti. Milù, ad esempio, è l’unico a poter raggiungere le
zone dei livelli più anguste e a scavare sotto terra per trovare
alcuni dei numerosi bonus presenti: vista la necessità di
adoperare in diversi frangenti (e in rapida successione) le
capacità peculiari dei sei protagonisti, il passaggio da un
personaggio all’ altro può avvenire in maniera istantanea
mediante la pressione di un singolo tasto .
La parte finale della presentazione è stata dedicata a una
brevissima sessione di hands on . Terminata la descrizione
degli elementi base della modalità cooperativa , Drew
Quakenbush (senior producer di Ubisoft) ci ha accompagnati
all’ interno di un livello per mostrare in maniera ancora più
evidente come la collaborazione tra i giocatori sia
indispensabile per riuscire a progredire, conducendoci tra
salite, discese, piattaforme mobili e porte apribili solamente
mediante la pressione coordinata di interruttori.
PRESTO SUI NOSTRI SCHERMI…
Da quanto visto in questa breve presentazione, Le Avventure
di Tintin sembra riproporre tutti gli elementi caratteristici del
genere inserendoli in maniera perfetta nell’ universo creato
da Hergè. La presenza di una discreta varietà di situazioni, di
un numero elevato di bonus da recuperare per ottenere
extra di varia natura e della modalità cooperativa mostrano
chiaramente come Ubisoft stia cercando di realizzare un
titolo che non basi tutte le sue chance di successo sulla
ritrovata popolarità derivante dalla nuova uscita
cinematografica.
Per scoprire se la casa transalpina riuscirà in questa impresa
non ci resta che attendere un paio di mesi. L’uscita di Le
Avventure di Tintin in versione Xbox 360 , PS3 e PC è infatti
attesa entro la fine di ottobre.

Informazioni su davidedezan

alto,esperto di pc e simpatico!

Pubblicato il 28 agosto 2011, in giochi, News, ps3, recensioni, sony con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Pingback: ativan

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: