Niente Linux su Playstation 3, Sony vince: aveva ragione

Un giudice federale ha dato ragione a Sony e ha respinto la  class action relativa alla rimozione della possibilità d’installare Linux su  Playstation 3. Per rinfescarvi la memoria facciamo un breve riassunto della  vicenda.

 

Nell’aprile del 2010 Sony ha introdotto il firmware 3.21 su  PS3, disabilitando la funzionalità “Installa un altro  sistema operativo” .L’azienda voleva proteggersi  dalla pirateria, ma la notizia ha fatto letteralmente infuriare la community, convinta di avere il diritto di usare qualcosa che le era stata venduto insieme al prodotto.

Per questo motivo dopo non molto tempo alcuni hacker, tra cui George  Hotz (GeoHot), hanno aggirato il famigerato firmware (PlayStation 3 con Linux, nuovo custom firmware), consentendo di continuare a fruire di Linux sulla console, e aprendola all’uso di software homebrew e (potenzialmente) giochi piratati. Molti di voi ricorderanno che per questa azione GeoHot è stato denunciato dall’azienda, e dopo mesi di tira e molla, ne è uscito “quasi indenne”.

Qualcuno meno smaliziato aveva invece iniziato a muoversi per le tradizionali vie legali. Dopo neanche un mese, infatti, Sony ha ricevuto la prima richiesta  di comparire in tribunale (PS3 senza Linux? Ecco la prima denuncia) e successivamente altre persone hanno deciso di unirsi contro la multinazionale giapponese (PS3 senza Linux, altre due class action contro Sony).

 

Sony si è difesa presentando una mozione per chiudere il  caso nel settembre del 2010, negando ogni  colpa e specificando che i termini di serivizio del Playstation Network e  l’accordo per la licenza del software di sistema di PS3 garantivano all’azienda  il diritto di modificare il firmware a proprio piacimento.

Ora, il giudice federale Richard Seeborg ha respinto ogni accusa,  specificando che non ci sono fatti sufficienti per giudicare Sony colpevole. Di  fatto la funzione “installa un altro sistema operativo” è ancora  disponibile, a meno che l’utente non decida di rimuoverla aggiornando il firmware.  Inoltre, chi decide di non installare l’update può sempre usare la console  sfruttando giochi e le altre funzioni del sistema operativo.

Potremmo obiettare ricordando che i giochi più recenti necessitano  di un firmware aggiornato per poter funzionare, ma evidentemente a livello  legale Sony è garantita anche sotto questo punto di vista. Chi compra un gioco recente  è infatti tenuto a usare il software di sistema corretto, come scritto sulla  confezione. Morale: se vuoi tenerti Linux, non compri il gioco appena uscito. A  livello commerciale potrà sembrare scorretto, ma a livello legale la cosa non  sembra dare grattacapi all’azienda giapponese.

PlayStation 3 Slim - PR 1PlayStation 3 Slim - PR 2PlayStation 3 Slim - PR 3PlayStation 3 Slim - PR 4PlayStation 3 Slim - PR 5PlayStation 3 Slim - PR 6

“Se si parla di fornire un buon livello di  soddisfazione ai clienti e sviluppare un rapporto di lealtà nei loro  confronti, la decisione di Sony potrebbe sembrare opinabile. Dal punto di vista  legale, tuttavia, i querelanti hanno fallito nel formulare accuse o  nell’articolare una teoria sulla quale Sony possa essere ritenuta  responsabile”, ha commentato il giudice Seeborg, che tuttavia ha concesso  ai querelanti la possibilità di modificare le loro rivendicazioni (cambiate infatti  dopo poco tempo).

Nel frattempo Sony si è cautelata con nuovi termini di  servizio, che impediscono l’uso di class action contro l’azienda per motivi  collegati all’uso del software di Playstation 3 (PSN, Sony cambia i termini: niente più dispute legali). L’atteggiamento aggressivo  di Sony ha tuttavia contribuito ad attirare l’attenzione dei consumatori e degli  hacker, che questa primavera hanno bucato il Playstation Network  impossessandosi dei dati di milioni di utenti.

Informazioni su davidedezan

alto,esperto di pc e simpatico!

Pubblicato il 13 dicembre 2011, in giochi, hack ps3, News, ps3, sony con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: