Divisione PlayStation perde oltre 2 miliardi di euro. Contrazione vendite PS3

La divisione Consumer Products and Services di Sony, che accoglie i settori PlayStation, TV, video, digital imaging, PC e mobile, ha registrato una perdita operativa di 229,8 miliardi di yen (corrispondenti a 2,2 miliardi di euro) nell’anno fiscale che ha avuto termine lo scorso 31 marzo 2012.

Il fatturato è diminuito del 18,5% rispetto al precedente anno fiscale fino a 3.136 miliardi di yen (30 miliardi di euro), con un decremento nelle vendite per il settore videoludico. Incide anche la riduzione strategica di prezzo di PlayStation 2 e gli sforzi fatti nella migrazione verso la nuova generazione.

Le vendite delle unità della famiglia PlayStation 3 sono diminuite dalle 14,3 milioni di console vendute nell’anno fiscale 2010 alle 13,9 milioni di unità vendute nello scorso anno fiscale. Le vendite di PSP sono diminuite da 8 a 6,8 milioni di unità, mentre quelle di PS2 passano da 6,4 milioni a 4,1 milioni.

Nell’anno fiscale conclusosi a marzo Sony ha venduto globalmente 1,8 milioni di unità di PS Vita, e stima di vendere altre 10 milioni di unità della nuova console portatile nell’anno fiscale in corso. “Considerando che siamo in una fase di lancio, credo sia una buona partenza”, ha commentato così questo dato Kazuo Hirai, presidente e CEO di Sony Corp. La compagnia nipponica aveva detto di aver venduto 1,2 milioni di unità di PS Vita prima della fine di febbraio, quindi il dato divulgato oggi si traduce in 600 mila unità della console portatile vendute nel corso del mese di marzo in tutti i territori in cui il sistema è commercializzato.

“Per una piattaforma di gioco come PS Vita, il software è la chiave del successo”, continua Hirai. “Dobbiamo rinforzare l’area software per migliorare il business PS Vita. In questo momento non c’è una mancanza di motivazioni intorno a PS Vita né un calo di interesse. Per noi è un prodotto molto importante e vogliamo svilupparlo ulteriormente”.

Quanto al software, le vendite dei giochi per PS3 sono in crescita, passando da 147,9 milioni a 156,6 milioni di copie vendute in un anno. Le vendite dei giochi per PSP, invece, calano da 46,6 a 32,3 milioni, mentre nel caso di PS2 si passa da 16,4 milioni a 7,9 milioni.

Sony Corporation considerata nella sua totalità vede una perdita complessiva in crescita da 197,1 miliardi di yen (poco meno di 2 miliardi di euro) a 456,7 miliardi di yen (4,4 miliardi di euro), con un fatturato che descresce di 9,6 punti percentuali.

I numeri sono abbastanza preoccupanti, al punto che il boss del gruppo, Kazuo Hirai, ha definito la situazione attuale come la sfida più impegnativa della sua carriera.

Informazioni su davidedezan

alto,esperto di pc e simpatico!

Pubblicato il 11 maggio 2012, in News, ps3, sony con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: