PS4: 14 cose per conoscerla meglio

1) PlayStation 4 è stata concepita seguendo direttive e indicazioni degli sviluppatori

È così che l’hardware e le peculiarità di PS4 sono state sviluppate seguendo i consigli dei team third-party, in modo da rendere più semplice e immediata la creazione di un titolo sulla sua console next-gen. Memore della disastrosa esperienza iniziale con PlayStation 3 e le difficoltà di sviluppo dei giochi al lancio, Sony ha voluto seguire da subito i suggerimenti delle più importanti software house del settore.

2) La filosofia di PS4: semplicità

Il responsabile del progetto PlayStation 4, Mark Cerny, ha confessato che i tempi di approccio all’hardware della console si sono sensibilmente ridotti rispetto al passato più recente. Sviluppare un software su PS4 richiede un paio di mesi per ottenere i primi risultati, un lasso di tempo comparabile a quello necessario su PSone. Un passo in avanti deciso rispetto alle tempistiche su PS3, che richiedevano dai sei ai dodici mesi.

 

PlayStation 4 offrirà un'architettura hardware più accessibile per gli sviluppatori: creare un gioco sarà più semplice e i primi risultati saranno ottenibili in soli due mesi, un lasso di tempo equiparabile a PSone e ben lontano dall'eternità dei sei/dodici mesi necessari su PS3. - PlayStation 4
PlayStation 4 offrirà un’architettura hardware più accessibile per gli sviluppatori: creare un gioco sarà più semplice e i primi risultati saranno ottenibili in soli due mesi, un lasso di tempo equiparabile a PSone e ben lontano dall’eternità dei sei/dodici mesi necessari su PS3.

 

3) Le potenzialità hardware di PS4 e le meraviglie della GPU

Nonostante l’approccio più amichevole nei confronti degli sviluppatori, l’architettura di PS4 offre comunque una notevole complessità a livello di risultati raggiungibili e opzioni a disposizione delle software house. La stessa GPU della console Sony è capace di gestire molteplici operazioni in tempo reale, non solo sotto il profilo meramente grafico, ma anche per l’elaborazione della fisica, la gestione delle collisioni, il ray-casting per l’audio e la decompressione, il tutto senza gravare sulla potenza di calcolo.

4) Una console a portata di bambino

Cerny ha svelato come la scelta di creare un controller come DualShock 4 sia arrivata dopo molti tentativi a livello di design: la forma del pad, più grande del 50% rispetto al passato, ha permesso a Sony di testare con mano come ci si sentisse a essere un bambino intento a provare un gioco su PS4.

5) La casa ideale per gli sviluppatori indipendenti

Parola d’ordine: indie games. Il mercato vira con decisione in questa direzione e Sony non intende farsi trovare impreparata. PS4 supporterà a pieno la filosofia indie garantendo agli sviluppatori e piccole software house la possibilità di autopubblicare i propri titoli e di privilegiare modelli di business come il free-to-play, le uscite episodiche e le micro-transazioni in-game.

6) Architettura hardware bilanciata

Al contrario della precedente generazione, PS4 può vantare una più moderna CPU che sfrutta il concetto di esecuzione fuori ordine, ovvero il processamento delle singole istruzioni senza dover rispettare l’ordine imposto dal programmatore, ma piuttosto ogni qualvolta l’hardware è pronto a gestire le operazioni.

 

Il controller di PS4 è stato ridisegnato per offrire un feeling completamente nuovo: la forma più grande del 50% sarà a prova di bambino e potrà contare su un'ergonomia decisamente migliorata. - PlayStation 4
Il controller di PS4 è stato ridisegnato per offrire un feeling completamente nuovo: la forma più grande del 50% sarà a prova di bambino e potrà contare su un’ergonomia decisamente migliorata.

 

7) L’era dell’asynchronous compute

L’hardware di PlayStation 4 è concepito per permettere alle sue 18 unità di calcolo di passare da operazioni generiche a processing grafici a seconda di quale risulti più urgente, senza che l’utente possa accorgersi minimamente di questi switch forsennati con un singolo calo di frame-rate su schermo.

8) DualShock 4, feeling completamente nuovo

Il controller di PS4 è stato ridisegnato da zero mantenendo i tratti somatici caratteristici dei vecchi pad, ma cambiandone completamente forma ed ergonomia, con una risposta più precisa ai comandi grazie a una latenza sensibilmente ridotta, e una vibrazione decisamente più coinvolgente grazie a un duplice motore (uno più piccolo, uno più grande, entrambi gestibili con stringhe a 8-bit).

9) PS4, un’esperienza “interconnessa”

Grazie al nuovo sistema operativo alla base di PS4, gli sviluppatori possono gestire con più semplicità l’accesso a funzioni specifiche del gioco, salvataggi e modalità senza necessariamente dover accedere al menu di opzioni in ciascun gioco.

10) L’interazione con PlayStation Network e il multiplayer

La piattaforma di Sony è stata cucita attorno a PS4: sarà finalmente possibile accedere a sfide multiplayer per qualsiasi gioco direttamente dal PlayStation Dynamic Menu, l’erede della Xross Media Bar (XMB).

 

Il nuovo PlayStation Dynamic Menu sostituisce la XMB (Xross Media Bar) e offre tante innovazioni e un'integrazione completa ai servizi di network e allo sharing. - PlayStation 4
Il nuovo PlayStation Dynamic Menu sostituisce la XMB (Xross Media Bar) e offre tante innovazioni e un’integrazione completa ai servizi di network e allo sharing.

 

11) Il tasto Share e il futuro del social gaming

Le potenzialità del tasto Share e della possibilità di condividere una sessione di gioco sono talmente tante che Sony sta ancora pensando alle innumerevoli sfaccettature. Secondo le ultime novità, in un picchiaduro sarà possibile partecipare alla sessione di gioco da spettatore e, nel caso in cui un amico fosse a corto di energia, sarà possibile “guarirlo” con un’apposita funzione su schermo.

12) Remote Play e l’integrazione con PS4

Sarà possibile connettere fino a quattro dispositivi simultaneamente su PlayStation 4 e creare una lobby privata multiutente. È confermata la possibilità di utilizzare i propri salvataggi di gioco che saranno legati al proprio profilo PlayStation Network e non al dispositivo in uso: presumibilmente, il giocatore potrà portare con sé i progressi ottenuti in un gioco di ruolo su PS4 e utilizzarli anche con un altro dispositivo via Remote Play senza dover trasferire i save-game.

13) PlayStation App, la compagna ideale per ogni utente PS4

L’applicazione per iOS e Android permetterà di gestire e controllare ogni aspetto di PlayStation 4 senza dover per forza abbandonare la propria sessione di gioco. Accedere alla lista degli amici su PSN, gestire le opzioni della console, verificare i nuovi arrivi su PlayStation Store, addirittura avviare i download di giochi, DLC e patch direttamente da telefono mentre si continua a giocare al proprio titolo preferito.

14) Play as you Download, i propri giochi a portata di cloud

Sony ha letteralmente rubato l’idea a Microsoft e trasformata in un punto di forza di PS4: sarà possibile utilizzare tutti i giochi legati all’account PlayStation Network su qualsiasi console accedendo con il proprio profilo e selezionando il gioco desiderato. Il sistema comincerà a scaricare le sezioni di gioco necessarie all’avvio del titolo e continuerà a scaricare in background le parti restanti, permettendo un accesso quasi immediato a qualsiasi gioco registrato con il proprio account.

Fonte: Guardian

Informazioni su davidedezan

alto,esperto di pc e simpatico!

Pubblicato il 17 luglio 2013, in giochi, ps3, ps4, sony con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: